Filosofi Solidali

La soffitta

La soffitta

Il Primo Post è un po’ come ogni prima volta.. si ha un mare di idee dentro (che poi non sono nemmeno idee ma “squilli” di sinapsi convulse che tentato in qualche modo di connettersi fra loro..).. ma quando si cercano di collegare tra loro in un foglio (video) bianco spariscono all’improvviso.

Allora bisogna tornare a cercarle.. facendo qualche passo indietro nella poca rimasta memoria..

Perché questo blog, dunque?

Forse perché, come nella migliore tradizione filosofica, non è tanto il contenuto che interessava quanto la forma, e la voglia di provare a fare un blog a 4 mani (leggi: due teste) era troppo stimolante per non essere affrontata.. a prescindere dal contenuto.

Ma anche perché questa altra testa, nello specifico, un giorno se ne è uscita dicendo che ascoltandomi parlare di filosofia non sapeva piu se continuare a Credere (con la C maiuscola) o cercare altre verità nascoste da qualche altra parte (magari in se stessa). Al che un po’ mi sono spaventato, un po’ ho sentito il dovere di affrontare la questione senza lasciarla cadere nel vuoto..

Sicuramente quando si arrivano a mettere in discussione credenze che ci tenevano tranquilli da molti anni, con il rischio, inevitabile, di vedere crollare ogni certezza (e quindi la stessa opinione che si ha di sé), con tutta la fatica che ne comporta, non è il frutto di una scelta leggera.. anzi, non credo sia nemmeno il frutto di una scelta, ma solo una conseguenza! La conseguenza di aver cominciato a provare (osare) pensare con la propria testa, provare (osare) rimettere insieme frasi, concetti, cocci di ragionamenti sparsi arrivati da chissà dove e pronunciati da chissà quale “autorità” con spirito proprio e categorie personali.

Il Coraggio di guardare dentro di sé spesso è come avere il coraggio di guardare in una soffitta dove non si mette mai piede perché si ha il terrore di scoprire la verità che ci tenevano volontariamente nascosti: un monte di immondizia accumulata negli anni credendo di “mettere da parte” cose che magari un giorno ci sarebbero state utili.

E’ ora di fare pulizia?

4 commenti

  1. La fase di pulizia è iniziata da ormai quasi due mesi, e invitiamo così tutti coloro che sono rimasti colpiti dalla “forma”.. rischiando anche di veder crollare ogni certezza, o al contrario di costruirne nuove, comunque sicuramente con lo scopo di riordinare quella vecchia soffitta: A VOI!

  2. sarà.. a me sembra che ci sia piu confusione di prima.. però è una confusione bella.. creativa:)

  3. Prima c’era la polvere che copriva la confusione, per questo era ben nascosta. Ora che la polvere è tolta, lei è bella evidente, pronta a essere riordinata, anche se con grande difficoltà.

  4. sarà per questo che ci lasciamo cosi spesso e volentieri ricoprire di polvere..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *